Le sigle sindacali


S.A.Di.R.S. , DI.R.SI., COBAS-CODIR, UGL, SIAD/UDIRS
UNITARIAMENTE

 

 

  • Proclamano lo stato di agitazione dei Dirigenti della Regione Siciliana e degli Enti di cui all'art 1 della L.R. 10/2000 contro lo stallo nella trattativa per il rinnovo del CCRL 2016-2018 (clicca qui)
  • Nonostante l'Aran Sicilia convochi i sindacati il 27/11/2018, confermano lo stato di agitazione  (clicca qui)
  • Chiedono di essere convocati dal Presidente e confermano lo stato di agitazione (clicca qui)
  • Attivano le procedure di raffreddamento e conciliazione dinnanzi al Prefetto (clicca qui)
  • Convocano un'assemblea Sindacale per il giorno 08/02/2019 (clicca qui)
  • Nonostante l'Aran Sicilia convochi i sindacati il 18/02/2019

  • Proclamano lo Sciopero dei Dirigenti della Regione Siciliana e degli Enti di cui all'art 1 della L.R. 10/2000 per mercoledì 20/03/2019 (clicca qui)
  • Confermano lo sciopero del 20 marzo 2019 con manifestazione a Palermo e Catania (clicca qui)

 

 

Chi è online

 13 visitatori online

Pagine Visitate


Filippo Basile

Benvenuto nel sito Di.R.Si.
RIPARTIZIONE DEL FONDO DELLA DIRIGENZA 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 31 Marzo 2017 14:14

 

Contro l’iniqua distribuzione delle risorse del Fondo della Dirigenza, questa O.S., proclamato lo stato di agitazione. ha avviato le procedure di raffreddamento e di conciliazione, necessarie e propedeutiche alla prosecuzione in sede giudiziaria della vertenza contro l’illegittimità della ripartizione, secondo la deliberazione dell’assemblea sindacale dei dirigenti del 24/11/2016.

Definita con esito negativo la procedura di conciliazione, è stato effettuato l’accesso agli atti presso il Dipartimento Regionale Bilancio e Tesoro, ottenendo tutta la documentazione istruttoria a supporto dei decreti di ripartizione, D.D.R.G. n. 1975/2016 del 17/11/2016 e D.D.R.G. n. 2274 del 12/12/2016.

E' stato quindi consultato l'affermato studio Rubino di Palermo, come da indicazioni ricevute.

L’avvocato Girolamo Rubino, secondo quanto illustrato nel richiesto parere (clicca qui per scaricarlo), ed al contrario di quanto sostenuto dai due studi legali precedentemente interpellati, esclude sia la competenza del giudice amministrativo (TAR) sia la legittimazione attiva del sindacato per atti concernenti singoli iscritti, e sostiene che la controversia contro i citati decreti di ripartizione debba essere necessariamente incardinata dinanzi al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro, non trattandosi di ipotesi in cui l’Amministrazione stia esercitando un potere discrezionale nell’organizzazione delle proprie strutture, ma di esecuzione di un contratto collettivo nella parte in cui determina l’ammontare della retribuzione del lavoratore.

L’azione legale va posta dinanzi al giudice del lavoro, “mediante dei ricorsi individuali proposti dai singoli dipendenti, volti al riconoscimento del diritto ad un procedimento di riparto delle somme del fondo della Dirigenza, previa disapplicazione dei decreti sopracitati di ripartizione delle somme, dei decreti di pesatura adottati da ciascun dirigente generale, nonché dei relativi contratti individuali di lavoro”.

Questa O.S. ha pertanto concordato con lo studio legale Rubino la proposizione di un ricorso in forma collettiva, fissando il costo di € 100,00 a ricorrente solo per gli iscritti al sindacato Di.R.Si.

Con successivo comunicato saranno fornite le opportune informazioni circa la documentazione da produrre e le modalità per la sottoscrizione del mandato legale.

Gli interessati al ricorso possono fin da ora manifestare la propria volontà di adesione chiamando il numero 091 6260609 (lun.-ven. dalle 9,30 alle 13,30) o lasciando un messaggio in segreteria telefonica con i propri recapiti, ovvero inviando una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 31 Marzo 2017 21:07 )
 
Gandi Gallina se n'è andato PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 20 Marzo 2017 08:36

Oggi 19 marzo 2017 si è spento

GANDI GALLINA

rifondatore della nostra Associazione e Segretario Regionale per oltre vent'anni.

Tutti i dirigenti della Regione Siciliana devono molto a Lui, per le tante battaglie, combattute con visione alta dell'attività sindacale, a tutela ed a garanzia della dignità della dirigenza, nella profonda consapevolezza del suo ruolo cardine e propulsivo nella Pubblica Amministrazione Regionale.

Collega ma soprattutto grande amico, il Comitato Direttivo e tutto il Sindacato DIRSI lo ricorderà sempre per la sua forza e per il suo spirito indomito che lo ha sempre contraddistinto nella sua vita.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 31 Marzo 2017 14:17 )
 
Audizione all'ARS Commissione II Bilancio e Programmazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 21 Novembre 2016 12:13

Il giorno 17 novembre 2016 alle ore 9,30 la II Commissione Bilancio e Programmazione dell’ARS  ha convocato la nostra Associazione sindacale per discutere delle ripercussioni della  legge di stabilità  2017 sulla dirigenza e, in particolare, delle previsioni di legge i cui influssi potrebbero nel breve termine penalizzare ulteriormente la categoria.

La convocazione per l’audizione era rivolta anche all’Assessore per l’Economia e all’Assessore per le Autonomie locali e la Funzione pubblica. Per il Governo era presente esclusivamente l’Assessore Baccei.

La Di.R.Si. ha rappresentato che in diverse occasioni ha richiesto di aprire un tavolo di confronto con le istituzioni per definire una reale riforma del settore, in ultimo con la richiesta di approfondimento sulla riforma nazionale “legge Madia” e il suo possibile recepimento. Ma come è noto, non si è mai ottenuta una risposta efficace da questo Governo che, invece, ha attivato interventi legislativi con efficacia diretta sul Contratto Collettivo regionale, sia dal punto di vista economico (riduzione del Fondo per la dirigenza), sia dal punto di vista giuridico (art.49 L.R. 9/2015).

Oggi, con la proposta di legge di stabilità 2017 questo Governo vuole intraprendere un percorso di tipo opposto a quello posto in essere con le precedenti leggi finanziarie prevedendo il turnover per la dirigenza con l’attivazione di concorsi per dirigenti da immettere nei ruoli dell’Amministrazione regionale da inserire nella II fascia.

Si è, inoltre, precisato che è estremamente contraddittorio che la medesima Assemblea regionale che ha approvato l’art.49 comma 3 della legge finanziaria n.9/2015, ove è stata  espressamente stabilita la ridefinizione, con frequenza annuale, della  dotazione organica della dirigenza e sempre in diminuzione per tutte le cessazioni dal servizio, oggi possa discutere di assunzioni mirate di altre figure di dirigenti.

Si è poi evidenziato che la nostra O.S. ha già formalmente richiesto l’avvio delle trattative per il rinnovo del CCRL nel cui ambito vanno ricompresi il trattamento economico fondamentale ed accessorio dei dirigenti e le relative modalità e criteri di attribuzione, al fine di impedire l’ennesimo intervento sul Fondo della dirigenza già ripetutamente ridotto ed ora pesantemente tagliato dall’ultima ripartizione.

L’Assessore Baccei, invitato dal Presidente della Commissione, ha risposto al nostro intervento comunicando che il numero dei dirigenti che il Governo ha intenzione di immettere nei ruoli è irrisorio, si tratta solo di 30 dirigenti (che sostituirebbero altrettanti Dirigenti pensionati per anzianità o per vecchiaia, e non prepensionati) in possesso delle  professionalità di avvocato (per l’Ufficio legislativo e legale), ingegnere informatico ed esperto contabile (per la Ragioneria Generale), precisando che in assenza di queste figure l’Amministrazione regionale ha enormi difficoltà a portare a compimento una serie di attività fondamentali, ma che comunque si tratta di una bozza di disegno di legge ancora da definire.

Abbiamo immediatamente replicato, sostenendo che nel ruolo della Dirigenza vi sono già 150 dirigenti laureati in giurisprudenza, 50 in scienze economiche, ma che non vi sono in ogni caso figure informatiche, e pertanto non siamo contrari all’immissione di nuovi dirigenti, specialmente se giovani e brillanti laureati, ma alla fine di un percorso di riforma del comparto che possa garantire una maggiore efficacia dell’utilizzo delle risorse presenti.

Si dovrà, invece, immediatamente procedere ad una  riforma della legge n.10 del 2000 con la previsione di un’unica fascia dirigenziale, atteso che oramai i dirigenti sono solo di III fascia, ad esclusione di n.17 di seconda, alcuni dei quali prossimi alla pensione, e delle nuove disposizioni della legge Madia che prima o poi si dovranno applicare anche in Sicilia.

L’Assessore Baccei ha immediatamente replicato, sostenendo che la riforma della dirigenza attiene a competenze dell’Assessore alla Funzione Pubblica e non al ramo di amministrazione cui lo stesso è preposto, e che comunque il problema fondamentale che le persone con le suddette specificità di laurea non si propongono per ricoprire le postazioni attualmente vacanti.

Risposta assolutamente corretta, ma alla stessa stregua una riflessione sembra obbligatoria:   l’immissione in ruolo di nuovi dirigenti e la ricerca delle più appropriate professionalità non dovrebbe essere inclusa tra le competenze della collega Lantieri?

In conclusione questa O.S. nel confermare lo stato di agitazione già proclamato, convocherà a breve un’assemblea dei dirigenti per intraprendere le azioni di lotta più incisive ed impedire l’ennesimo intervento penalizzante sulla categoria

 
Legge di Stabilità 2017 - Convocata la DIRSI all'ARS PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 14 Novembre 2016 11:23

Il sindacato DIRSI ha fatto richiesta di incontro ed è stato successivamente convocato per  il 17 Novembre 2016  presso la Commissione II Bilancio dell'ARS per discutere della Bozza di Legge di Stabilità 2017 e delle ripercussioni che avrà sulla dirigenza.


Vi invitiamo pertanto ad inviare le vostre osservazioni e suggerimenti sulla Bozza Legge di Stabilità a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 14 Novembre 2016 11:36 )
 
Altri articoli...


Pagina 6 di 43
VALID CSS   |   VALID XHTML