Riaperti i termini per il ricorso collettivo contro il Blocco della Contrattazione dal 2006 al 2015 per ottenere:

Øun equo indennizzo per la perdita del potere di acquisto dal 01/01/2006 al 30/07/2015

Øun risarcimento del danno per i mancati adeguamenti contrattuali dal 30/07/2015 fino all'effettivo rinnovo del CCRL

Øuna somma a titolo di penale per il prolungato ritardo del rinnovo contrattuale

PER L’ADESIONE E TUTTE LE INFORMAZIONI RIVOLGERSI ALLA SEGRETERIA DI.R.SI

TEL 091 6260609 FAX 091 7302617 E-MAIL dirsi@dirsi.it

 

Chi è online

 11 visitatori online

Pagine Visitate


Filippo Basile

Benvenuto nel sito Di.R.Si.
Rinnovo CCRL dirigenza - Incontro con l'Assessore Grasso del 06/06/2018 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 07 Giugno 2018 13:27

 

INCONTRO DEL 06/06/2018-RINNOVO C.C.R.L. DIRIGENZA

Si è tenuto oggi con l’Assessore Grasso e le OO.SS. dell’Area della Dirigenza l’incontro per un confronto preliminare e propedeutico all’emanazione della direttiva per il rinnovo contrattuale.

All’incontro sono state presenti il nuovo Capo di Gabinetto, Antonella Bullara, e poi anche il Dirigente Generale della Funzione Pubblica, Rosalia Pipia.

La nostra sigla sindacale Di.R.Si. che nei precedenti incontri aveva già presentato la propria piattaforma per il CCRL ed alcune proposte di modifiche legislative necessarie per ammodernare la macchina regionale, prima fra tutte il superamento della terza fascia (clicca qui per scaricare il documento consegnato il 24 aprile u.s.), ha concordato con OO.SS. autonome un documento unitario (clicca qui per scaricarlo) che riassume le comuni posizioni irrinunciabili, ferma restando la principale richiesta di conoscere la quantificazione delle somme per il rinnovo contrattuale della dirigenza e la loro allocazione nel pertinente fondo.

L’Assessore ha ripetuto che la disponibilità delle somme destinate ai rinnovi dei CCRL del Comparto e della Dirigenza, ammontanti a 53 milioni di euro, vede in 9,3 milioni di euro circa la quantificazione destinata al rinnovo del CCRL della Dirigenza, ha ribadito la sua intenzione di emanare le direttive entro breve termine, prevedendo un rinnovo dei contratti entro l’anno, ed ipotizzando il possibile impiego di risorse per incrementare la premialità del merito.

Ha assicurato che il suo interesse ed obiettivo principale è quello di accelerare sulla modernizzazione dell’Amministrazione approntando nuovi strumenti e nuovi processi, più adeguati alle richieste dell’utenza, come quelli che prevedono di potere testare attraverso il progetto pilota RiformAttiva del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020.

In proposito abbiamo fatto presente come, avendone avuta notizia nel mese di settembre u.s. dalla nostra Federazione nazionale FEDIRETS, abbiamo tentato di stimolare, nelle sedi competenti, l’adesione ufficiale della Regione Siciliana a questo progetto pilota, che rappresenta un importante contributo per la configurazione, a tutti i livelli, della nuova pubblica amministrazione digitale, ed abbiamo espresso la nostra soddisfazione che l’attuale squadra della Funzione Pubblica ne abbia compreso appieno le potenzialità.

Abbiamo tuttavia ribadito la nostra richiesta di variazione compensativa fra il capitolo di bilancio in cui sono state appostate attualmente le risorse per il rinnovo contrattuale di tutto il personale regionale e quello specifico per il rinnovo del contratto dell’Area della Dirigenza della quota parte, precedentemente riportata, delle somme destinate al suddetto rinnovo contrattuale; abbiamo espresso la nostra posizione in merito all’utilizzo delle risorse esclusivamente per incrementare il tabellare, escludendo qualsiasi intervento limitativo sul fondo per la retribuzione di risultato, visti i numerosi interventi legislativi che nel giro di pochissimi anni hanno ridotto, con tagli lineari, di oltre il 50% il suo valore, a fronte di immutate competenze e responsabilità in capo all’Amministrazione Regionale.

Anche in questa sede abbiamo ripetuto quanto rappresentato al capo della segretaria tecnica del Presidente nell’incontro avvenuto durante l’assemblea sit-in del 5 giugno, su come e quanto le ultime norme della L.R. 3/2016 e L.R. 9/2015 abbiano di fatto impedito il naturale avvicendamento nelle postazioni dirigenziali da parte dei dirigenti che oggi non pensano affatto di spostarsi verso sedi di maggiore impegno a fronte di risorse inferiori e incertezza nella stipula dei contratti individuali.

Abbiamo ritenuto opportuno consegnare una copia delle direttive nazionali per il rinnovo contrattuale dell’Area Funzioni Centrali.

Infine, abbiamo dato la nostra completa disponibilità ad avviare dei tavoli di confronto per una seria riforma della pubblica amministrazione, sia con la revisione dell’attuale normativa regionale, sia per dare spunti operativi da portare ai tavoli nazionali che riguardano l’innovazione digitale secondo un percorso metodologico per cambiare il modo di lavoro dell’apparato amministrativo.

Palermo 6 giugno 2018

SEGRETARIO REGIONALE

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 07 Giugno 2018 13:30 )
 
Risorse per il rinnovo contrattuale PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 17 Maggio 2018 17:24

Il Sindacato DIRSI ha chiesto all'Assessore Grasso chiarimenti sulle risorse di bilancio per il rinnovo contrattuale della dirigenza:


In data 11 maggio 2018 è entrata in vigore la L. R. 8 maggio 2018, n. 9 “Bilancio di previsione della Regione siciliana per il triennio 2018-2020”, nella cui nota integrativa approvata (Allegato 1) sotto il capitolo “Spesa per il personale” si afferma “E’ stato inoltre previsto l’onere per il rinnovo del contratto dei dipendenti regionali e del personale degli enti regionali a cui si applica il medesimo contratto”.

Questa O.S., nell’incontro avvenuto in data 24 aprile 2018 con il Capo di Gabinetto delegato dalla S.V., ha posto come primo punto imprescindibile la presenza di risorse appostate in bilancio per la dirigenza, avvertendo che in assenza si sarebbe proceduto alla immediata proclamazione dello stato di agitazione con minaccia di sciopero, e la successiva restituzione di deleghe da parte dei Dirigenti ai loro Dirigenti Generali diretti.

Sono seguite le Sue rassicuranti dichiarazioni a mezzo stampa.

Alla data odierna il bilancio triennale approvato (cfr. deliberazione della Giunta Regionale n. 195 del 11/05/2018 – Allegato A: allegati alla nota n. 2243 del 11/05/2018 bilancio finanziario gestionale 2018-2020 spesa per assessorato, pag. 270) ha previsto le seguenti risorse sui capitoli di spesa interessati [.......] Clicca qui per continuare a leggere

 

 
Scambio di lettere con il presidente Musumeci PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 09 Maggio 2018 18:15

 

In data 5 aprile 2018 questa O.S. è intervenuta sugli atti di interpello per la nomina dei Dirigenti apicali del Dipartimento Regionale Programmazione e del Dipartimento Regionale Istruzione e Formazione Professsionale (clicca qui per leggere la nota)

 

Il 24 aprile il Presidente Musumeci ha ritenuto di rispondere personalmente (clicca qui per leggere la lettera del Presidente della Regione Siciliana)

 

Il 2 maggio il Comitato Direttivo DIRSI ha replicato alla nota del Presidente Musumeci (clicca qui per leggere la risposta del sindacato)

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 11 Maggio 2018 11:03 )
 
Assemblea Sindacale a TRAPANI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 23 Marzo 2018 11:06

 

ASSEMBLEA SINDACALE

RETRIBUITA DEI DIRIGENTI


Martedì 27 marzo 2018

dalle ore 11.00 alle ore 14.00

presso la Sala Riunioni

dell’IRF di Trapani

sita in via Virgilio, 121

L’assemblea è aperta a tutti i dirigenti degli uffici centrali e periferici della Regione Siciliana e degli Enti di cui all’art.1 della L.R. n. 10/2000 .

Si discuterà il seguente O.d.g:

1. Rinnovo CCRL della Dirigenza

A tutti i partecipanti sarà rilasciato attestato di partecipazione.




 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 23 Marzo 2018 11:15 )
 
Incontro 6/03/2018 per il CCRL PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 07 Marzo 2018 16:50

 

 

Prot. n. 153

Palermo 07/03/2018

Incontro del 6 marzo 2018 ore 11:00

tra i Sindacati e l’Assessore della Funzione Pubblica

per il rinnovo del contratto collettivo

RESOCONTO

All’incontro con le sigle sindacali ha presenziato l’Assessore agli Enti Locali ed alla Funzione Pubblica Bernadette Grasso, con il nuovo Dirigente Generale della F.P., dott.ssa Pipia ed il Ragioniere Generale, dott. Bologna, come rappresentante dell’Assessorato dell’Economia.

L’incontro, convocato per il 22 febbraio e poi rinviato alla data odierna per consentire la presenza dell’Assessore dell’Economia, fa seguito a quello del 16 gennaio u.s., di cui trovate il resoconto nelle pagine del sito della Di.R.Si.

Rispetto alla volta precedente, l’Assessore ha rappresentato che a seguito delle richieste presentate in quella riunione, il Dipartimento della F.P. ha elaborato una proposta di quantificazione del fabbisogno economico per il rinnovo dei contratti collettivi, sulla base della percentuale di incremento che il Governo Nazionale ha applicato per i rinnovi statali, trasmessa alla Ragioneria Generale per l’elaborazione della legge finanziaria 2018/2020. Detta quantificazione è stata calcolata dai dati elaborati dell’ARAN nazionale, ed è pari al 3,48% a regime per l’anno 2018, così ripartita per i tre anni cui si vuole applicare il rinnovo del contratto: per l’anno 2016 lo 0,36%, per l’anno 2017 l’1,09% e la restante parte per il 2018, fino ad arrivare al totale del 3,48%.

La percentuale del 3,48% vale anche per il comparto non dirigenziale, e verrà applicata sulla massa salariale calcolata al 31 dicembre 2015, separatamente, sia della Dirigenza che del comparto.

La massa salariale della Dirigenza è stata calcolata escludendo la quota relativa alla vacanza contrattuale attualmente in busta paga, comprendendo sia la quota di oneri sociali che la quota di salario accessorio erogato (leggasi parte variabile e di risultato).

Da un calcolo approssimativo, la quantificazione economica sul monte salario per il rinnovo del contratto della Dirigenza dovrebbe ammontare a circa nove milioni e trecento mila euro (€ 9.300.000,00) per il triennio 2016/2018.

Per quanto riguarda il nostro intervento, abbiamo richiamato quanto già detto nella precedente riunione, e rappresentato le seguenti richieste:

1. che venisse preso in considerazione una quota una tantum per il ristoro dei due bienni economici relativi ai bienni 2006/2007 e 2008/2009, oltre alla quota di aumento percentuale sopra detta;

2. abbiamo rappresentato che attualmente la Regione Siciliana adotta ancora la regolamentazione che prevede un contratto giuridico di durata quadriennale e di due bienni economici, e quindi le risorse appostate per un triennio devono essere comunque rimodulate, a meno di una modifica per adeguarci ai rinnovi contrattuali nazionali;

3. abbiamo richiesto che in sede di legge finanziaria si introducano una serie di articoli per la rimozione di norme che attualmente non permettono di potere amministrare nel modo più corretto la pubblica amministrazione, a partire dall’art. 13 della L.R. 3/2016;

4. che vengano appostate, nel più breve tempo possibile, le risorse del fondo della dirigenza per potere riavviare le procedure di assegnazione delle postazioni vacanti, che attualmente sono state messe in pubblicità, onde evitare che vengano assegnati incarichi senza le opportune risorse per la stipula dei contratti.

Il Ragioniere Generale ha rappresentato che attualmente le risorse economiche presenti sul capitolo del Fondo per la dirigenza sono sufficienti alle eventuali nuove contrattualizzazioni; ha rappresentato inoltre che se non si riusciranno a reperire le intere risorse economiche per il rinnovo dei contratti in questa finanziaria, si potrebbe valutare la possibilità di dilazionare su più anni detto reperimento, ed ha invitato le parti sociali ad avviare comunque al più presto la stagione della contrattazione.

Rimaniamo in attesa delle successive convocazioni dei tavoli tecnici riguardanti sia la riforma della Dirigenza regionale, che le direttive per l’ARAN Sicilia, con cui il Governo stabilirà, tra l’altro, le modalità di applicazione degli aumenti contrattuali.

IL SEGRETARIO REGIONALE

EUGENIO PATRICOLO


Ultimo aggiornamento ( Venerdì 23 Marzo 2018 11:14 )
 


Pagina 1 di 41
VALID CSS   |   VALID XHTML